Archivio articoli
Iscrizione
Previsioni Firenze

Meteo Firenze

LA LICENZA DI PESCA

Per esercitare la pesca dilettantistica in acque interne occorre munirsi di licenza di pesca. Per ottenerla occorre effettuare il versamento della tassa di concessione sul conto corrente postale n.26730507 intestato a “Regione Toscana, Tesoreria regionale, tassa per l’esercizio della pesca”.

Sul bollettino devono essere riportati in modo leggibile e indelebile i dati anagrafici del titolare.

Per il legittimo esercizio della pesca, la ricevuta di versamento deve essere esibita unitamente ad un documento di identità valido.

 

Bollettino postale

 

Le tipologie di licenza di pesca istituite dalla Regione Toscana sono:

a) Licenza di tipo A: di durata annuale, autorizza la pesca professionale nonché quella dilettantistica con gli attrezzi di cui alla lettera b. L’importo da pagare (tassa di concessione) per detta licenza è di € 50,00.

b) Licenza di tipo B: di durata annuale, autorizza l’esercizio della pesca dilettantistica con canna, anche munita di mulinello, con la tirlindana, la mazzacchera e la bilancia. L’importo è di € 35,00.

c) Licenza di tipo C: della durata di quindici giorni, autorizza la pesca con gli attrezzi di cui alla lettera b. il suo costo è di € 10,00.

d) La licenza di tipo D: è rilasciata in occasione di manifestazioni sportive ai pescatori non in ossesso di licenza. A tal fine gli organizzatori della gara o della manifestazione sono autorizzati, previa
predisposizione di un elenco degli interessati, a effettuare un versamento, anche cumulativo, di € 1,00 per ciascun pescatore, entro cinque giorni dalla manifestazione. L’elenco, corredato dei dati anagrafici degli interessati, è compilato prima dell’inizio della manifestazione, sottoscritto dal responsabile dell’organizzazione della gara, e tenuto a disposizione degli addetti alla vigilanza.

La licenza di pesca dilettantistica non è richiesta ai minori di 12 anni se accompagnati da un maggiorenne, responsabile del comportamento del minore negli anni di pesca.

Poiché la ricevuta di versamento deve essere accompagnata da un documento di riconoscimento, e la carta d’identità viene rilasciata dal Comune solo dopo i 15 anni, dai 12 ai 14 anni la carta d’identità è sostituita da una “fotografia legalizzata”. La legalizzazione della fotografia può essere effettuata dall’Ufficio Anagrafe del Comune di residenza.

Video
Gallery
2018 2018 2018